IBT Flex Resin per vaschette per il bonding indiretto e dime per restauri diretti

Vaschette per il bonding indiretto e restauri diretti in materiale composito

Formlabs Dental ha il piacere di presentare l'IBT Flex Resin, un materiale per la stampa in 3D di vaschette per il bonding indiretto e dime chirurgiche per i restauri diretti in materiale composito. Questa resina rappresenta un'importante novità nel catalogo delle resine dentali di Formlabs, in quanto offre precisione elevata e proprietà ottimizzate di trasparenza e resistenza alla lacerazione, nonché semplicità di posizionamento e rimozione delle applicazioni intraorali.

Insieme alla stampante 3D stereolitografica (SLA) Form 3B+, l'IBT Flex Resin consente a dentisti, ortodontisti e personale dei laboratori odontotecnici di migliorare gli esiti clinici e offrire risultati eccellenti in tempi ridotti.

Richiedi un campione gratuito
IBT Flex Resin
Webinar

Presentazione dell'IBT Flex Resin

None
Guarda il webinar

Una materiale per la stampa 3D odontoiatrica dalla versatilità rivoluzionaria

Grazie all'IBT Flex Resin, i professionisti dell'odontoiatria possono stampare in 3D vaschette per il bonding indiretto flessibili e traslucide che consentono di posizionare i bracket in tempi più rapidi e con risultati prevedibili e uniformi. Questa resina fornisce anche una funzionalità mai vista prima per l'odontoiatria digitale, ovvero la possibilità di stampare in 3D dime chirurgiche per restauri diretti in materiale composito.

I professionisti dell'odontoiatria possono usare l'IBT Flex Resin per stampare dime chirurgiche per restauri diretti in materiale composito che facilitano l'assemblaggio di singole parti in un contesto di progettazione completa del sorriso. Rispetto all'approccio tradizionale, l'utilizzo di una dima chirurgica stampata in 3D migliora l'uniformità e riduce costi e durata delle procedure. 

L'IBT Flex Resin è biocompatibile, registrata presso l'Agenzia per gli alimenti e i medicinali degli Stati Uniti (FDA) e dotata del marchio CE secondo il regolamento UE sui dispositivi medici (MDR). Inoltre, viene prodotta negli Stati Uniti in una struttura Formlabs dotata di certificazione ISO 13485 per lo sviluppo e la produzione di materiali medici e odontoiatrici. Questa resina può essere utilizzata con le stampanti 3D a resina Form 3B/+ e Form 3BL di Formlabs. 

Le proprietà di stabilità, flessibilità, trasparenza e resistenza alla lacerazione dell'IBT Flex Resin consentono ai professionisti dell'odontoiatria di utilizzarla in modo efficiente e sicuro per entrambe le applicazioni. Grazie al suo eccellente allungamento, non dovrai più preoccuparti che le dime si rompano una volta in posizione. Inoltre, i tempi rapidi di stampa e post-elaborazione consentono ai team di integrarla facilmente nel workflow digitale in-house dello studio.

Il prezzo estremamente competitivo di questa resina rappresenta al meglio il continuo impegno di Formlabs Dental nell'ampliare l'accesso all'odontoiatria digitale grazie a stampanti 3D e resine a prezzi accessibili, nonché workflow intuitivi.

ProprietàIBT Flex ResinAltre resine per la stampa 3D di vaschette per il bonding indiretto
Durezza Shore77-80A89-95A
Allungamento (%)135<95
Carico di rottura (MPa)8,37,5-12

Stampa 3D semplice e in-house di vaschette per il bonding indiretto

L'IBT Flex Resin è un materiale imprescindibile per tutti i team ortodontici che implementano processi digitali. Rispetto alle tecniche di cementazione manuale, il workflow digitale per la realizzazione di vaschette per il bonding indiretto di Formlabs diminuisce notevolmente i tempi di posizionamento dei bracket e riduce al minimo il rischio di errori. Per realizzare vaschette per il bonding indiretto in modo rapido e preciso con l'IBT Flex Resin è consigliabile stampare con uno spessore dello strato di 100 micron. 

Durata di una seduta per la cementazione di singoli bracket in tutta la bocca40-60 minuti
Durata di una seduta per la cementazione usando una vaschetta per il bonding indiretto10-20 minuti
Tempo risparmiato per paziente20-40 minuti

Gli ortodontisti possono rendere più precise le procedure e offrire maggior comfort ai pazienti grazie all'integrazione della stampa 3D di apparecchi nei protocolli di trattamento esistenti. Il processo di stampa 3D di una vaschetta per il bonding indiretto inizia con una scansione. Questa viene importata in un software di progettazione CAD, nel quale gli ortodontisti o il personale tecnico possono realizzare la configurazione virtuale dei bracket e selezionare la struttura e l'offset ideali per l'apparecchio, nonché implementare altre importanti considerazioni di progettazione. Una volta completata la fase di progettazione, gli ortodontisti esportano il file STL su PreForm Odontoiatria e preparano la vaschetta per la stampa.

Grazie alla sua elevata precisione e alla trasparenza ottimale, l'IBT Flex Resin consente agli ortodontisti di evitare problemi durante il bonding e ridurre al minimo le rilavorazioni. Le vaschette per il bonding indiretto stampate in 3D che non sono sufficientemente trasparenti e precise possono ostacolare la visibilità di denti e bracket, il che influenza la precisione di posizionamento, rendendo il bonding indiretto più difficoltoso sia per gli ortodontisti che per i pazienti. Con molte delle resine attualmente disponibili per la stampa 3D di vaschette per il bonding indiretto, si ottengono parti non abbastanza trasparenti che si rompono facilmente durante il posizionamento o la rimozione. 

L'IBT Flex Resin, invece, essendo formulata per offrire proprietà ottimali di flessibilità, traslucenza, resistenza alla lacerazione e comfort per i pazienti, si dimostra migliore rispetto alle opzioni più economiche attualmente disponibili sul mercato.

Vaschette per il bonding indiretto

Grazie all'IBT Flex Resin, i professionisti dell'odontoiatria possono stampare in 3D vaschette per il bonding indiretto flessibili e traslucide che consentono di posizionare i bracket in tempi più rapidi e con risultati prevedibili e uniformi.

Presso Alvetro Orthodontics, uno studio con sede a Sidney (Ohio, Stati Uniti), la dott.ssa Lisa Alvetro tratta insieme al suo team oltre 120 pazienti al giorno grazie alla Form 3B+ e Form Auto, che utilizza per produrre modelli e altri apparecchi. Minor durata delle sedute e workflow semplificati offrono vantaggi sia agli studi che ai pazienti. 

Abbiamo chiesto a Patricia Mitchell, specialista di workflow digitali presso Alvetro Orthodontics, in che modo l'IBT Flex Resin ha influito sulle operazioni quotidiane nello studio. 

"L'IBT Flex Resin è una resina ottimizzata per offrire migliori proprietà di flessibilità e traslucenza rispetto ad altri materiali per il bonding indiretto che abbiamo usato in passato. L'IBT Flex Resin fornisce un'ottima precisione e aderenza dei bracket. I fornitori possono così avere la certezza che membri dei team e pazienti otterranno un bonding indiretto eccellente. Il workflow è semplice in tutti i suoi passaggi e offre risultati soddisfacenti e duraturi."

Patricia Mitchell, specialista di workflow digitali presso Alvetro Orthodontics

Close up on teeth being worked on and finished restoration
Whitepaper

Aesthetic Direct Composite Restoration Using a 3D Printed Palatal Key

In this clinical case study, Dr. Édouard Lanoiselée gives a step-by-step overview of how he uses a palatal key 3D printed with IBT Flex Resin to perform a direct composite restoration in the anterior sector.

Read the White Paper

Una rivoluzione per i restauri diretti in materiale composito

Restauri diretti in materiale composito per l'odontoiatria restaurativa

La traslucenza, la precisione e la flessibilità dell'IBT Flex Resin rendono possibile una nuova applicazione nei workflow di odontoiatria digitale: la stampa 3D di dime chirurgiche per restauri diretti in materiale composito. 

A differenza dei prodotti della concorrenza, l'uso dell'IBT Flex Resin non consente solo ed esclusivamente di stampare vaschette per il bonding indiretto. Per la prima volta in assoluto, i professionisti dell'odontoiatria possono stampare in 3D dime chirurgiche per restauri diretti in materiale composito. Questa nuova applicazione migliora l'attuale workflow manuale, che è dispendioso in termini di tempo e denaro, oltre a richiede molto lavoro da parte dei professionisti dell'odontoiatria per ottenere risultati uniformi. 

Con le dime chirurgiche per restauri diretti in materiale composito stampate con l'IBT Flex Resin, i dentisti possono ridurre il margine di errore e la durata complessiva delle sedute. Un workflow semplificato e completamente digitalizzato consente di produrre dime chirurgiche con proprietà di trasparenza, flessibilità e aderenza ottimali, che lasciano ai dentisti il tempo di concentrarsi sull'estetica e sulle prestazioni. Le dime chirurgiche per restauri diretti in materiale composito stampate con uno spessore dello strato di 50 micron presentano un'eccellente finitura superficiale che permette di ridurre il tempo necessario per la lucidatura.

La produzione digitale di dime chirurgiche per restauri diretti in materiale composito stampate in 3D fornisce notevoli vantaggi rispetto alla produzione tradizionale in polivinilsilossano (PVS):

  1. Risparmio di tempo: con il workflow tradizionale è necessario stampare un modello del design ideale o della protesi di prova, che verrà utilizzato successivamente per produrre l'indice in silicone. Con la stampa 3D diretta delle dime chirurgiche, si elimina del tutto la produzione dei modelli e si ottiene l'apparecchio pronto per l'utilizzo clinico finale in tempi più rapidi. 

  2. Meno passaggi: poiché la produzione di dime chirurgiche digitali per restauri diretti in materiale composito richiede meno passaggi, non solo si risparmia tempo, ma si riducono anche le possibilità di perdere dettagli o introdurre errori durante il processo. Un apparecchio stampato direttamente consente il posizionamento preciso della protesi di prova nella bocca sulla base della progettazione digitale già realizzata sul software CAD.

  3. Risparmio di denaro: il costo delle tradizionali resine trasparenti in PVS va dagli 80 € ai 130 € per due cartucce contenenti un volume limitato di materiale, il che può tradursi in un costo di 10 € - 20 € a vaschetta, a seconda del design. La stampa 3D con l'IBT Flex Resin di una vaschetta per restauri diretti in materiale composito per un'arcata completa costa invece tra i 2 € e i 5 €.

  4. Dime chirurgiche più precise con meno sprechi: la stampa 3D delle dime chirurgiche consente ai dentisti di progettare in modo preciso le dimensioni della dima chirurgica e controllarne l'aderenza al margine gengivale, il che è fondamentale in questa tecnica. Ciò consente anche di ridurre gli sprechi, in quanto non è necessario tagliare le dime chirurgiche con una lama per adattarle al margine gengivale. Inoltre, a differenza del workflow analogico, è possibile regolare lo spessore dell'apparecchio in fase di progettazione digitale per garantirne l'uniformità in tutte le sue parti.

  5. Nessuna necessità di agenti di distacco: le dime chirurgiche tradizionali in silicone richiedono necessariamente l'applicazione di un agente di distacco per impedire che il materiale composito vi aderisca durante l'uso clinico. Ma alcuni dei materiali compositi testati non hanno aderito alle vaschette usate per le tecniche di restauro guidate, il che offre un vantaggio sostanziale rispetto ai workflow tradizionali. Ciononostante, l'applicazione di un agente di distacco può ridurre ulteriormente l'adesione del materiale composito alla vaschetta.

Oggi i dentisti possono eseguire restauri diretti in materiale composito a mano libera o utilizzare diversi tipi di strumenti digitali o analogici. Uno dei workflow digitali attualmente in uso prevede la creazione di un modello stampato in 3D della dentatura e la fabbricazione manuale di indici in silicone con polivinilsilossano trasparente per realizzare una dima chirurgica. 

Con l'IBT Flex Resin, i professionisti dell'odontoiatria possono passare direttamente dal design digitale all'indice stampato in 3D, eliminando costosi passaggi durante i quali è facile commettere errori. La dima chirurgica stampata in 3D replica il design digitale con estrema precisione, che si tratti di un pezzo singolo, di un'arcata completa o di altre applicazioni. Con il lancio di questa nuova resina, Formlabs Dental dà ai professionisti dell'odontoiatria la possibilità di compiere notevoli progressi nella creazione di workflow completamente digitali per l'odontoiatria restaurativa. 

Il dott. Edouard Lanoiselée, KOL di Formlabs Dental ed esperto di odontoiatria restaurativa, ha testato l'IBT Flex Resin e l'ha utilizzata per la creazione in-house di corone e ponti permanenti e temporanei, prototipi o protesi di prova per trattamenti estetici, nonché stampi per restauri, ottenendo risultati eccellenti in seguito all'utilizzo clinico di questo materiale.

"Il livello di fedeltà tra la dima chirurgica di riferimento e quella stampata è molto alto, il che permette di riprodurre i dettagli in modo ottimale ed eliminare la necessità di correggere difetti superficiali o di occlusione. Un altro vantaggio è rappresentato dalla traslucenza del materiale, che consente di controllare la distribuzione della resina temporanea nella dima chirurgica ed evitare la presenza di bolle. Grazie alla sua flessibilità, la dima chirurgica stampata è facile da inserire e rimuovere. Inoltre, il materiale composito non si attacca alla dima chirurgica stampata, quindi è possibile utilizzarlo per varie tecniche con resine chemiopolimerizzabili, ad esempio resine temporanee o materiali compositi fotopolimerizzabili per restauri."

Dottor Edouard Lanoiselée, DDS

IBT Flex Resin
Webinar

Sfrutta il potenziale delle dime chirurgiche per restauri diretti in materiale composito stampate in 3D

In questo webinar, il dott. Luken de Arbeloa, Education Content & KOL Manager presso Digital Smile Design e la dott.ssa Elisa Praderi, Senior Clinical Protocols e KOL Manager presso Formlabs Dental, illustrano il workflow per la stampa 3D di dime chirurgiche per restauri diretti in materiale composito di alta qualità con l'IBT Flex Resin.

Guarda il webinar

Formlabs Dental: workflow digitali più rapidi per dentisti, ortodontisti e tecnici di laboratorio.

Con l'IBT Flex Resin, Formlabs Dental dimostra ancora una volta il suo impegno nella semplificazione dei workflow odontoiatrici e continua a rivoluzionare l'odontoiatria ampliando l'accesso a nuovi workflow digitali. Grazie a questa nuova resina, Formlabs Dental continua a rivoluzionare l'odontoiatria ampliando l'accesso a nuovi workflow digitali. L'IBT Flex Resin, grazie alle sue proprietà leader del settore per la stampa 3D di vaschette per il bonding indiretto e a un workflow completamente nuovo per la stampa 3D di restauri, consente ai professionisti dell'odontoiatria digitale di assumere il pieno controllo delle loro attività.

Vuoi provare l'IBT Flex Resin? Ordinala direttamente dal nostro negozio, oppure richiedi un campione gratuito per toccare con mano la qualità delle stampe. 

Richiedi un campione gratuito